25 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > Bolzano

Tania Cagnotto atleta dell´anno 2010

22-11-2010 09:45 - Bolzano
Tania Cagnotto premiata
Festosa cerimonia della sezione UNVS di Bolzano alla presenza
del sindaco Spagnolli e di numerosi esponenti del mondo sportivo
Tania Cagnotto atleta dell´anno 2010
La campionessa di tuffi ha conquistato due ori agli europei di Budapest. Premiati anche i veterani atesini protagonisti dei trofei Prestige, Fondazione Cassa di Risparmio e Superprestige.

Per i veterani altoatesini dello sport l´atleta dell´anno 2010 è la "reginetta dei tuffi" Tania Cagnotto, 25 anni di Bolzano, portacolori del gruppo sportivo Fiamme Gialle, due medaglie d´oro lo scorso agosto ai campionati europei di tuffi oltre ad altri successi in campo nazionale e internazionale. La premiazione, orchestrata dal presidente della sezione di Bolzano Alberto Ferrini, è avvenuta a metà novembre nell´elegante sala Academy della Cassa di Risparmio, rappresentata dal presidente della Fondazione avv. Gerhard Brandstätter e dal vicepresidente dell´istituto bancario dott. Enrico Valentinelli. La graziosa e simpatica "atleta dell´anno", che vestiva la classica divisa delle Fiamme Gialle, ha ricevuto tre bellissimi premi: sono stati il consigliere nazionale Maurizio Massaro e l´avv. Brandstätter a consegnarle il premio più prestigioso, il medaglione in argento e smalto inviato dalla sede di Milano dell´UNVS che rappresenta un antico guerriero su un frammento di anfora greca. A nome della sezione di Bolzano il presidente Ferrini ha donato alla campionessa di tuffi un bellissimo apparecchio radio utilizzabile anche nelle aree umide o bagnate delle piscine mentre il rappresentante della Bauli Giacomo Giacobazzi ha voluto omaggiare non solo Tania ma anche papà Giorgio (olimpionico dei tuffi e ora commissario tecnico) con ricchi cesti "prenatalizi". D´obbligo le rose rosse alla mamma di Tania, l´ ex campionessa italiana di tuffi Carmen Casteiner.
Alla festa delle premiazioni, che ha praticamente concluso l´ intensa attività organizzativa dei veterani dello sport altoatesini, Tania Cagnotto è arrivata a bordo di una lussuosa Ferrari: al volante non c´erano ovviamente Alonso o Massa ma un veterano doc, l´ex campione di hockey su ghiaccio Felice Battisti. La sala Academy era affollata da autorità civili e militari, da rappresentanti del mondo sportivo, da una colorita e simpatica squadra di piccoli tuffatori della Bolzano Nuoto e soprattutto da molti veterani. Tania Cagnotto, seduta in prima fila con la compagna di tante gare e tante trasferte all´estero, la pluricampionessa italiana di tuffi dalla piattaforma Valentina Marocchi in elegante divisa da carabiniere, ha ascoltato la serie di discorsi un po´ ufficiali e un po´ spontanei. Alberto Ferrini ha sintetizzato senza fronzoli, cifre alla mano, l´attività dei veterani in campo sportivo (oltre trenta medaglie d´oro ai campionati nazionali di sci, atletica leggera, nuoto e tiro a segno nonché l´organizzazione di ben quindici gare di vari sport in Alto Adige) in campo sociale e culturale (le gite in Siria e la "tre giorni" di Firenze) e, per iniziativa di alcuni soci, le rassegne o mostre nei settori della cinematografia, filatelia, modellistica e poesia. In un´associazione interetnica è toccato al vicepresidente Felix Martinolli l´illustrazione in lingua tedesca dei numerosi successi e delle molteplici iniziative degli "Sportveteranen". Martinolli ha rivolto anche un simpatico saluto personalizzato alle autorità in sala.
E´ stato poi il sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli, una ricca esperienza di speaker in manifestazioni sportive d´alto livello, ad alzare il ... tono della festa: complimenti a destra e a sinistra, complimenti ai veterani che in barba alla pancetta e ai capelli bianchi riescono a stupire tutti con le loro "performances" dimostrando ai cittadini di Bolzano, Merano o Bressanone che lo sport fa bene alla terza età. E´ sicuramente più consigliabile - aggiungiamo noi - della casa di riposo o del "residence per anziani" per usare il nuovo linguaggio. Sul ruolo non solo sportivo ma anche sociale esercitato dai veterani si è soffermato a lungo nel suo brillante intervento il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio avv. Gerhard Brandstätter che, rivolgendosi all´atleta dell´anno, ha esclamato:" E´ una grande soddisfazione festeggiare Tania che oltre ad avere un talento innato ha dimostrato carattere, dedizione e spirito di sacrificio. E´ un esempio per tutti noi soprattutto in un momento generale così difficile".
Franco Sitton ha presentato un filmato gentilmente concesso dalla RAI: la serie di tuffi vittoriosi di Tania Cagnotto nel trampolino da un metro e nel "sincro" da tre metri con Francesca Dallapè nella telecronaca di Stefano Bizzotto.
Come nelle partite di calcio la festa delle premiazioni si è svolta in due tempi: il primo dedicato a Tania Cagnotto, il secondo ai veterani atesini protagonisti di appassionanti sfide agonistiche. E´ toccato al consigliere Guido Mazzoli ... chiamare all´ appello i primi tre classificati dei trofeo Prestige e Fondazione Cassa di Risparmio e i soli vincitori del "Superprestige": i bellissimi piatti in vetro dell´artigianato altoatesino sono stati consegnati a veterane e veterani saliti sul podio dal sindaco Luigi Spagnolli e dal vicesindaco Klaus Ladinser, dall´assessore provinciale alle finanze Roberto Bizzo, dal vicepresidente della Cassa di Risparmio Enrico Valentinelli, dall´organizzatore dell´ adunata nazionale degli alpini Sandro Repetto e naturalmente dal presidente dell´UNVS di Bolzano Alberto Ferrini. Quindi il consigliere nazionale Maurizio Massaro ha consegnato l´ambito distintivo d´argento a uno dei più famosi veterani meranesi, il "supercampione" di atletica Heini Amort, classe 1934. Infine panettoni Bauli e gadget della Cassa di Risparmio ai giovanissimi tuffatori della Bolzano Nuoto premiati con grande gioia da Tania Cagnotto e Valentina Marocchi che ha colto l´occasione per annunciare l´addio all´attività agonistica e l´inizio di una nuova carriera nell´arma dei carabinieri. Ripetuti applausi ai campioni di domani, a Tania e a Valentina.
Dopo le premiazioni in due tempi non sono mancati i ... supplementari: accanto alla sala Academy era stato allestito un ricco e sontuoso rinfresco. Inutile aggiungere che si è registrato il classico "tutto esaurito". Decine di bottiglie e decine di vassoi vuoti dopo un´ora hanno confermato che la serata delle feste e delle premiazioni è stata gradita dal primo all´ultimo minuto.
Franco Sitton


La motivazione
del premio
a Tania Cagnotto

La giuria dei veterani atesini dello sport, composta dai vicepresidenti Felix Martinolli, Mario Comina e dall´addetto stampa Franco Sitton, ha scelto quale "atleta dell´anno 2010" la campionessa di tuffi Tania Cagnotto con la seguente motivazione:
" In un´annata sportiva costellata da amarezze per la debacle ai mondiali di calcio e per i risultati deludenti negli sport della neve e del ghiaccio alle olimpiadi invernali, le medaglie d´oro sono tornate a splendere nelle acque delle piscine di Budapest per le imprese delle azzurre del nuoto e dei tuffi.
Grande protagonista ancora una volta è stata la bolzanina Tania Cagnotto che ha conquistato ben due ori nei tuffi da un metro e nei tuffi sincronizzati da tre metri con Francesca Dallapè confermandosi così la regina del trampolino a livello europeo.
La portacolori del gruppo sportivo Fiamme Gialle viene premiata per la terza volta in carriera dai veterani dello sport. Il suo palmarès è eloquente: un argento e tre bronzi ai campionati mondiali, sette ori, un argento e tre bronzi agli europei, quaranta titoli italiani in quattro specialità dei tuffi oltre a tre dignitose partecipazioni olimpiche e a numerosi successi in competizioni nazionali e internazionali."



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account