26 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > Bolzano

I campioni altoatesini di atletica puntano allo scudetto tricolore

07-06-2011 09:10 - Bolzano
Hans Laimer ha superato la barriera dei 4 metri
Penultima prova del trofeo Prestige a Bolzano
Nelle quattro categorie delle prove multiple successi di Inge Zorzi, Manuela Ferrini, Hans Laimer e Rudy Frei. Medaglia di legno a Johanna Endrich.

A poche settimane dai campionati italiani master di atletica leggera a Cosenza i veterani altoatesini dello sport si sono dati battaglia nelle prove multiple valide quale penultima competizione del trofeo Prestige: in un pomeriggio di giugno al campo scuola di Bolzano si sono disputati i 100 e 400 metri piani, salto in lungo e getto del peso. Diciamo subito che i punteggi FIDAL penalizzano le corse e favoriscono visibilmente salto e peso.
Sta di fatto che i vincitori o gli atleti piazzati con i punteggi più alti hanno ottime chanches per puntare allo scudetto tricolore sia con l´UNVS sia con la FIDAL dove ovviamente la concorrenza è più forte.
Il miglior punteggio della giornata è stato realizzato dalla pluricampionessa italiana Inge Zorzi di Merano che alla rispettabile età di 63 primavere (ci scusi la signora!) ha corso i 100 metri in 16"53, i 400 in 1´ 26" , ha saltato quasi 3 metri e 60 e ha gettato il peso a 8 metri e 40 (la sua vera performance). Nell´altra categoria femminile, riservata alle più giovani, non ha avuto avversarie Manuela Ferrini che ha vinto gareggiando sul velluto.
In campo maschile bel duello fra Rudy Frei, gran specialista dei 400 metri, e Sergio Paolini, un mezzofondista che ha dimostrato classe e potenza in tutte le specialità. Curiosamente la prestazione del vincitore Frei sul "giro della morte" è stata ... pagata meno del salto in lungo. Eccellente terzo posto per Ugo Piccoli.
Altro emozionante duello nella categoria "over 66": Hans Laimer (MM 70) ha vinto soprattutto in virtù di un balzo di oltre 4 metri nel lungo mentre Silvano Giavara (MM65) pur saltando 4,29 è stato penalizzato dai punteggi Fidal sia nel salto, sia nelle altre prove. Nella lotta per il podio in un derby tutto meranese il quasi ottantenne Aldo Zorzi ha prevalso su Marco Zanol: anche in questo caso è stato decisivo il salto in lungo.
A Badalotti il compito di redigere le complicatissime classifiche. Ad Alberto Ferrini e ai vicepresidenti Marianne Market (responsabile del trofeo Prestige) e Felix Martinolli l´onore di premiare vincitori e vinti. In quest´ ultima categoria Johanna Endrich che a 79 anni ha conquistato la medaglia di legno nell´atletica leggera con questa motivazione: " Per te l´atletica è davvero ... pesante!".

Franco Sitton

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account