07 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Bolzano

Gara di fondo in clima quasi estivo sullo stupendo altipiano di Lavazè

09-03-2012 08:46 - Bolzano
Manuela Ferrini
Nelle quattro categorie vittorie di Sergio Paolini, Silvano Bocchio, Rosy Pattis e Greti Dissertori. Exploit del campione trentino Emilio Longo fra gli ospiti.

di Franco Sitton

Sembrava sci estivo: ai 1800 metri di quota dello stupendo altipiano di Lavazè temperatura superiore ai dieci gradi, neve molle e pesante, pista quasi più veloce lungo i binari della tecnica classica, pista comunque scorrevolissima per i "camosci del fondo" che rispondono al nome di Emilio Longo, maestro di sci e già campione mondiale master e UNVS fra i master. La solita pattuglia di fondisti trentini con Longo, Volcan, Delvai e Antonella Bergamo ha fatto praticamente da lepre per le veterane e i veterani atesini dello sport impegnati nella quarta delle dodici prove del trofeo Prestige - Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano.
Quel sabato pomeriggio di marzo alle ore 15, ora insolita per le gare di fondo, lo starter Sandro Saltuari ha dato il via agli oltre venti fondisti schierati su due file: tecnica a libera scelta , sia lo skating, sia il tradizionale passo alternato e passo spinta. Sull´anello del Campiol inondato da sole, quattro chilometri e mezzo di saliscendi, è stata subito battaglia. Emilio Longo ha assunto il comando delle operazioni e ha concluso la sua cavalcata sugli sci in 11´46", miglior tempo assoluto di giornata. Se i trentini hanno fatto gara a sé, gli altoatesini si sono impegnati ... a fondo per conquistare i preziosi punti del Prestige.
Primo sul traguardo l´architetto meranese Paolo Tirello in 12´52" incalzato a una decina di secondi da Sergio Paolini di Castelrotto. In virtù del bonus per la differenza di età (7 anni per la precisione) la vittoria è andata a Paolini. Ha completato il podio della categoria maschile M- 1 il meranese Sandro Caneppele, un eccellente "over 60" che ha concluso la fatica in 15 minuti.
Fra i superveterani "over 66" della M- 2 Franco Sitton (classe ´37) in 16 minuti ha preceduto di una manciata di secondi l´inossidabile e intramontabile Silvano Bocchio (classe ´30) che, beneficiando di un bonus di oltre 5 minuti, si è imposto alla grande nella sua categoria, come sempre la più numerosa. Per soli 3 secondi Benedetto Biancalana ha soffiato il terzo gradino del podio a Luciano Paoli. Nettamente staccati tutti gli altri ma l´ultimo della fila merita una citazione speciale. È l´ex campione di paracadutismo Lino Trettel che, pur avendo le spalle gravate dal peso di ... 87 stagioni invernali, ha portato a termine in mezz´ora la sua fatica. All´ arrivo ha sorriso: sembrava fresco come una rosa!
Poche le donne in gara anche se lo sci di fondo garantisce la linea snella ben più di una delle tante diete raccomandate dalla pubblicità. Nella F- 1 la maratoneta Rosy Pattis ha vinto senza problemi gareggiando testa a testa con i superveterani. Alle sue spalle le sportivissime sorelle Manuela e Silvia Ferrini che non mancano mai agli appuntamenti del Prestige. Lo stesso discorso vale per Greti Dissertori l´unica in gara fra le "over 66" e quindi facile vincitrice. Ma non è colpa sua se le avversarie restano ... ai fornelli.
Clima festoso e simpatico alla premiazione orchestrata dal presidente Alberto Ferrini con la preziosa collaborazione della responsabile del Prestige Marianne Market e del responsabile di gara Guido Mazzoli. Oltre ai vincitori è stato premiato Lino Trettel con la medaglia della festa UNVS dei 40 anni: "Di anni - ha sottolineato scherzosamente il vecchio leone - io ne ho più del doppio! "
Documenti allegati
Dimensione: 33,50 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account