01 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > Bolzano

Bolzano: Bilancio conclusivo della quarantesima edizione Luis Zöggeler e Lucilla Bombasaro i vincitori del mitico trofeo Prestige di Franco Sitton

05-12-2017 09:39 - Bolzano
Luis Zoeggler vincitore del Prestige maschile
E´ calato il sipario sulla quarantesima edizione del trofeo Prestige sponsorizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, forse è calato definitivamente su una manifestazione che dal 1978 ai giorni nostri ha visto centinaia e centinaia di veterani di varie generazioni misurarsi in sfide agonistiche più o meno impegnative. Si apre un´altra pagina di storia sportiva nella nostra associazione con sfide e gare meno impegnative ma il meranese Luis Zöggeler e la bolzanina Lucilla Bombasaro hanno l´onore di mettere la loro firma sull´ultima pagina del prestigioso albo d´oro. Sono infatti loro i due vincitori assoluti della quarantesima edizione del Prestige imperniata su dieci gare, sei definite soft (birilli, tiro a segno e tiro con l´arco, tennis tavolo, camminata sportiva e freccette) e quattro hard (slalom, atletica, nuoto e ciclismo) con i famosi "bonus" a compensare le prestazioni dei meno giovani.
Nella categoria maschile ha conquistato per la prima volta il trofeo Prestige Luis Zöggeler presente a tutte le dieci competizioni e vincitore di tre prove: birilli, tiro con l´arco e tiro con la carabina la sua vera specialità. Ha battuto per soli tre punti Ivano Badalotti (primo ex aequo nella camminata sportiva) destinato a diventare . Come il mitico Belloni – l´eterno secondo. Lotta incertissima sul filo di pochi punti dal terzo al quinto posto: l´ ha spuntata per un soffio Guido Mazzoli (altro vincitore della camminata) su Marco Zanol che aveva debuttato con il più alto punteggio nella vittoriosa prova dei birilli e aveva ottenuto altri 20 punti in atletica per l´esclusione dal computo finale di Aldo Zorzi. Al quinto posto un altro fedelissimo del Prestige, quel Fredi Dissertori che non solo ha disputato tutte le dieci gare ma è stato l´unico a presentarsi all´ unica prova annullata: la pesca sportiva.
Sono una cinquantina i protagonisti del Prestige, occhio e croce trenta uomini e venti donne. In campo femminile si è confermata superstar Lucilla Bombasaro con il punteggio record di 156 punti (ridotti a 143 con gli scarti) in virtù di tre primi posti in slalom, nuoto e camminata sportiva e di altri brillanti piazzamenti. Se Badalotti è l´eterno secondo fra gli uomini Erika Zöggeler è l´eterna seconda fra le donne pur avendo partecipato come suo marito a tutte le dieci gare. Nel suo palmarès due successi nei birilli e ovviamente nel tiro a segno. Con le eccellenti prestazioni in atletica e nel ciclismo ha conquistato il terzo gradino del podio Susanna Tirabosco. Al quarto posto una delle "regine dei dolcetti" Renate Oberdorfer in Teutsch (due secondi posti in slalom e birilli) e al quinto Angiolina Brentegani in Zanol (sul terzo gradino del podio nel tiro a segno e nella camminata sportiva). Sesta l´intramontabile Johanna Endrich che alla sua invidiabile età( 85 anni! ) è stata costretta a saltare alcune gare per motivi di salute o per gli acciacchi della terza o ... quarta età.
Nel trofeo a coppie quattro coniugi meranesi ai primi due posti: vincitori Erika e Luis Zöggeler, secondi Marco Zanol e Angiolina Brentegani, terzi Fredi e Greti Dissertori di Bressanone.
Chiuso il lungo capitolo Prestige si guarda al futuro con nuovi orizzonti. Nascerà il "Nuovo Prestige" all´insegna di competizioni soft. Resta il bel ricordo di tante battaglie sportive, di tante fatiche organizzative per il presidente Alberto Ferrini e gli altri consiglieri


Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account